L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
User icon
Gabriele Niola (ScreenWEEK.it)
06.03.2009
Individualismo, violenza di quartiere, vecchiaia e come al solito sentimenti semplicissimi messi su schermo senza alcuna (apparente) mediazione. This is Clint Eastwood

Globe icon
Angier (SplitScreen)
08.04.2009
Gran Torino è un film sulla redenzione. Di un Paese, ancor prima che di una persona. In questo senso, la pellicola è una perfetta metafora dell’America di Obama...

Globe icon
Borden (SplitScreen)
08.04.2009
L'aspetto più interessante, però, è proprio la maggiore positività che filtra, per la maggior parte del tempo, in controluce. Le immagini stesse sono ariose (forse al vecchio Clint piacciono sempre di più le verande attraversate dalla brezza), chiarissime.

Globe icon
Adriano Ercolani (Film.it)
12.03.2009
Da vedere, ammirare e rifletterci poi sopra. Immenso Eastwood!

Globe icon
Giancarlo Zappoli (cinemalia.it)
12.03.2009
Walt è un personaggio sicuramente nella linea di quelli da lui già portati sullo schermo ma è molto più complesso di quanto non possa apparire a prima vista.

Globe icon
Marcella Peruggini (35mm)
12.03.2009
Ogni suo film, infatti, porta con sé una riflessione su quanto raccontato, e nel mondo cinematografico di oggi è di certo una rarità.

Globe icon
Daniele Sesti (FilmUp)
12.03.2009
E intanto Clint Eastwood non sbaglia un film.

Globe icon
Francesca Ippolito (Loudvision)
12.03.2009
Sempre più una sorta di Grande Saggio, Eastwood ci regala l'ennesima interpretazione da fuoriclasse, riproponendo e portando avanti la riflessione su temi ormai consolidati nel suo cinema, in una pellicola che ha tanti livelli di lettura

Globe icon
Federico Armeni (livecity.it)
12.03.2009
Un film da vedere sotto tutti i punti di vista e per qualsiasi tipo di pubblico.

Globe icon
Marco Minniti (MoviePlayer)
12.03.2009
Eastwood si conferma regista del sogno americano, o meglio dello svelamento del suo carattere ingannevole e tuttavia dell'impossibilità di rinunciarvi: del suo cinema autenticamente "morale" questo film rappresenta un altro, fondamentale tassello.

Globe icon
Piero Gelli (DelCinema)
12.03.2009
Non svelerò il finale di questa ultima fatica del grande Eastwood, perché vale la pena di andarlo a vedere, anche se non convince e lascia del tutto insoddisfatti

Globe icon
Beatcippe (Cineblog)
12.03.2009
Gran Torino vi divertirà, vi farà incazzare, vi farà sorridere, vi farà indignare, vi farà pensare e infine vi farà piangere.

Globe icon
Giancarlo Zappoli (MyMovies)
12.03.2009
Clint Eastwood non smette mai di stupirci

Globe icon
Filippo Magnifico
10.03.2009
Clint Eastwood che, indice e pollice tesi, mima una pistola. Tenetela bene a mente quella figura, perché è destinata a diventare uno degli addii più belli e sofferti che il cinema di genere ha saputo offrirci negli ultimi anni.

Globe icon
Andrea Bedeschi (everyeye.it)
01.02.2009
Walt Kowalski (Clint Eastwood), dopo essere sopravvissuto alla guerra di Corea ed essere ormai rimasto vedovo, continua a vivere nella casa che divideva con sua moglie nei sobborghi di Highland Park, nel Michigan. Ormai il quartiere è in mano agli immigrati d’ogni etnia...

Globe icon
ColinMckenzie (BadTaste)
27.12.2008
creando prodotti squilibrati ma energici, dotati di un'anima e di una visione personale della vita che va portata avanti a tutti i costi, senza preoccuparsi dei critici à la page.

Lascia anche tu una recensione o un commento su questo film!
16
Recensioni
Totali
0%
Positive
0%
Negative